Approfondimenti Giuridici

Rapporto avvocato cliente: cosa prevede il codice deontologico

Il rapporto tra avvocato e assistito è regolato dal mandato: in base a questo incarico il legale e il cliente assumo diritti e obblighi reciproci. Alla base del mandato sussiste un rapporto fiduciario.

Va in primis precisato che la prestazione che l'avvocato offre è un'obbligazione di mezzi e non può essere, per sua natura, mai un'obbligazione di risultato. Questo significa che l'avvocato non può obbligarsi ad ottenere il risultato voluto dal cliente perchè questo dipende anche da elementi esterni e non solo dalla sua bravura e efficacia professionale.

L'avvocato è responsabile in caso di negligenza o ignoranza di legge ma non relativamente a fattispecie che presumono un'interpretazione soggettiva delle norme. La Cassazione ha introdotto il principio della "perdita di chance", in base al quale si ravvisa la responsabilità dell'avvocato solo se viene dimostrato che, una sua condotta diversa, avrebbe potuto capovolgere a favore del cliente l'esito della causa.

Proprio perchè l'assistito non può rifiutarsi di pagare la parcella del legale anche se perde la causa, il Codice Deontologico prevede tutta una serie di obblighi che quest'ultimo deve rispettare per dimostrare di aver agito comunque con professionalità.

In primo luogo si evidenziano il dovere di fedeltà e l'obbligo di informazione. Il legale deve esimersi dall'assumere incarichi che possano essere in conflitto di interessi con la difesa del cliente (ad esempio la difesa di una parte opposta in un giudizio).

La prestazione deve essere eseguita rispettando il principio della trasparenza.L'avvocato ha infatti l'obbligo di informazione nei confronti del cliente, il quale deve essere a conoscenza delle realistiche probabilità di successo nella causa. La sentenza n. 16023 della Corte di Cassazione ha sottolineato che questo obbligo non sussiste solo al momento del conferimento dell'incarico ma anche in caso di nuovi elementi sopravvenuti nel corso della causa.

Approfondimenti Giuridici