Approfondimenti Giuridici

Tariffe legali scontate su Groupon: aperta istruttoria a Firenze

Qualche tempo fa, nella pagina di Groupon dedicata alla città di Firenze, era apparso un annuncio di questo tipo: “Una trattazione di un procedimento stragiudiziale senza ricorrere alle vie legali a 39 € invece di 500 oppure 2 procedimenti a 69 € invece di 1000″. A proporlo è stato lo studio di infortunistica Giusto Risarcimento di Pistoia.

Un'offerta sicuramente conveniente dal punto di vista economico (92% di sconto) ma che ha convinto pochi utenti evidentemente diffidenti (solo due le adesioni) e che soprattutto rischia di compromettere la professionalità degli avvocati e di violare diversi articoli del Codice Deontologico.

Boris Hageney, CEO di Groupon Italia, ha sottolineato la buona fede di un giovane professionista che sfrutta il mezzo telematico per pubblicizzare i propri servizi. Ma gli avvocati  non sono di questo avviso.

A Firenze è stata aperta un'istruttoria che al momento non ha però riscontrato il coinvolgimento diretto di avvocati iscritti all'albo.

I coupon non nominativi offerti da Coupon sono stati ricondotti dall'Ordine a titoli di credito al portatore e, data la natura prettamente commerciale dell'offerta, cozzano con gli articoli 1, 19, 22, 35 e 36 del Codice Deontologico. Gli unici siti internet utilizzabili da uno studio legale sono infatti quelli con dominio personale. Non possono essere sfruttati procacciatori di clienti anche perché tra avvocato e assistito deve innescarsi un rapporto di fiducia quindi un avvocato non può accettare un incarico senza conoscere preventivamente l'identità del suo assistito. Eventuali giovani abilitati desiderosi di farsi pubblicità sono quindi avvisati delle possibili conseguenze di questa scelta.

Difficilmente rivedremo offerte di questo tipo su Groupon, almeno nella pagina di Firenze.

Approfondimenti Giuridici