Approfondimenti Giuridici

Modifica articolo 18: la laurea in giurisprudenza diventa carta straccia?

Quanti giovani laureati tornati indietro rifarebbero lo stesso percorso formativo? Statisticamente non molti: purtroppo le delusioni sul campo lavorativo stanno accrescendo la sensazione che la laurea non valga nulla, o quasi (almeno a livello pratico).

Certamente da questo punto di vista non aiuta la riforma dell'articolo 18 proposta dal Governo Monti. L'abolizione del valore della laurea viene presentata come una necessità per incentivare una competizione meritocratica delle università decisa dal mercato.

Il rischio però è quello si scoraggiare ancora di più i giovani, soprattutto quelli non particolarmente ricchi, e di ridurre l'università ad un lusso per pochi. La questione riguarda ancora più da vicino le libere professioni: si può pensare ad un medico o ad un avvocato che non abbia, a riprova della sua preparazione teorica, il titolo di studio.

In quanto alla concorrenza meritocratica tra Università peraltro, è difficile immaginarla in una condizione di partenza così tanto impari tra istituti privati e università pubbliche. Come possono queste ultime competere quando, anche per via dei continui tagli, non hanno servizi adeguati da offrire?

In molti hanno letto la riforma come un modo per favorire le università private, a danno soprattutto di chi non può permettersele. Non vuol dire quindi che la laurea non sarà più un titolo utile per essere assunti ma che solo alcune università (leggi quelle private) saranno prese in considerazione.

Ecco quindi cosa concretamente potrebbe cambiare:

- Nei concorsi pubblici, soprattutto per i ruoli da dirigente, cadrebbe il vincolo del tipo di laurea. Basterà un titolo per partecipare, a prescindere da quale esso sia. Ovviamente saranno fatte salve le dovute eccezioni «tecniche» (e vogliamo ben sperare che un laureato in architettura non possa diventare medico!). Il voto poi conterà ancora meno.

- Diversi crediti di riconoscimento saranno attribuiti in base all'Università frequentata. Ovviamente i cambiamenti si paleseranno più a livello pubblico che privato.

 

Approfondimenti Giuridici