Approfondimenti Giuridici

Sostituzione dell'avvocato in udienza: sufficiente la delega verbale

La riforma forense allo studio della Camera si occupa anche delle libertà degli avvocati nella gestione degli incarichi e delle udienze.

In particolare l'articolo 14 del Progetto concede all'avvocato maggiore discrezione per quanto riguarda l'accettazione e la rinuncia degli incarichi, e al tempo stesso rende meno formale la delega ai sostituti (essendo sufficiente un accordo verbale), pur mantenendo invariata la responsabilità del sostituito nei limiti di quanto da essi compiuto.

Nello specifico l'articolo 14 del Progetto che, ad eccezioni delle ipotesi di  difesa d’ufficio e di  patrocinio dei meno abbienti, l’avvocato è pienamente libero di accettare o no un incarico. L'articolo 11 della legge professionale (Rdl 27 novembre 1933 n. 1578, convertito legge 22 gennaio 1934 n. 36) stabiliva invece che il procuratore non potesse , senza giusto motivo, rifiutare il suo ufficio. Ad onor del vero va detto che si tratta di una modifica più formale che sostanziale perchè di fatto la norma vigeva solamente nell'ottica del numero chiuso dei procuratori legali e di fatto era disapplicata a livello generale.

Per quanto concerne le sostituzioni in udienza è stabilito espressamente che tra avvocati è sufficiente la delega verbale mentre per i praticanti abilitati occorre una delega scritta.
Dunque in via generale basterà una delega verbale tra colleghi legali  il che a fini pratici si riduce ad una autodichiarazione fatta dal sostituto che rappresenta il sostituito.

Per snellire ulteriormente l'iter  il successivo comma 5 prevede la possibilità per l’avvocato di nominare stabilmente uno o piu` sostituti presso ogni ufficio giudiziario, depositando la nomina presso l’ordine di appartenenza. In questo modo non occorre una delega specifica udienza per udienza.

Il comma 3 dell'articolo 14, in tema di responsabilità dell'avvocato,  puntualizza che l’avvocato che si fa sostituire  da altri legali o praticanti resta comunque personalmente responsabile verso i clienti.

Approfondimenti Giuridici