Esame di Avvocato

Commissione esame di avvocato: composizione e casi di illegittimità

Secondo quanto prevede la normativa in materia, la Commissione che giudica i candidati all'esame per avvocato, è composta da due magistrati, da due avvocati e da un docente universitario. Questo serve a garantire un giudizio completo da diverse prospettive di valutazione.

Data la ratio del criterio di formazione sarebbe intuitivo pensare che, in caso di impossibilità da parte di un membro, la sostituzione dovrebbe avvenire tra rappresentanti della stessa categoria professionale. In realtà su questo punto la IV sezione del Consiglio di Stato, con la sentenza 4069/2001, in linea con una precedente opinione del Tar Emilia Romagna (sezione di Parma, n. 370/1996), si è espressa dando un'interpretazione più elastica e permissiva.

Il riferimento legislativo è all'articolo 22 (comma 5) del Rd 1578/1933, in cui viene usato l'aggettivo "qualsiasi" relativamente ai supplenti palesando l'intento del legislatore di sottolineare la piena fungibilità dei membri della commissione. Nonostante la composizione eterogena della Commissione, manca quindi nella norma un'indicazione dell'espressione di diversi interessi di settore. In sostanza se il magistrato non può essere presente in sede di esame, può essere sostituito da un avvocato o da un docente universitario, senza che questo determini l'illegittimità della Commissione.

Sicuramente il parere del Consiglio di Stato parte dall'imparzialità di tutti i componenti: nel caso specifico si trattava di una Commissione interamente formata da avvocati. Va detto però, ad onor di completezza, che tale parere cozza con quanto sostenuto dell'Antitrust (3 ottobre 1997). Tale organo infatti aveva sottolineato in quell'occasione la necessità di evitare che una classe professionale rappresentasse la maggioranza dei membri di una commissione esaminatrice. In caso contrario si ravviserebbe la violazione  del principio dell'imparzialità dell'amministrazione (ex articolo 97 della Costituzione).

Approfondimenti sull'Esame di Avvocato