Esame di Avvocato

Prima prova esame avvocato 2011: impossibile bloccare l'uscita delle tracce

Martedì 13, mercoledì 14 e giovedì 15 dicembre 2011 gli aspiranti avvocati saranno impegnati con le prove scritte dell'esame di abilitazione forense 2011. Si parte dunque oggi con la stesura del parere civile. Per legge è vietato l'ingresso in aula di cellulari o dispositivi tecnologici atti alla trasmissione di dati. Ma i controlli ferrei non bastano. Pare addirittura che qualcuno riesca ad entrare con delle mini stampanti per avere a disposizione lo svolgimento della traccia copiato e incollato da internet.

Ore 10.30: si inizia. Dopo neppure mezz'ora da Reggio Calabria giungono sul web le tracce. Prima che queste venissero dettate a Napoli (dove l'esame è iniziato in ritardo), erano già in rete. A mezzogiorno giunge la conferma da Lecce. Reggio Calabria, tra le città più spesso coinvolte negli scandali che portano all'annullamento delle prove, anche quest'anno è tra le più veloci a far fuoriuscire le tracce.

Quest'anno la prima traccia riguarda la revoca di un mandato ad un'agenzia immobiliare (il candidato è il difensore del mandante proprietario di casa), la seconda invece è incentrata sulla solidarietà tra condomini in materia di obbligazioni condominiali.  Le materie dunque non sono tra le più difficili per i giuristi. Ma viene da chiedersi: e i controlli? La domanda è più che legittima. Che queste cose succedano all'esame di maturità è grave ma in sede di esame di abilitazione forense diventa inaccettabile. Significa che, anche quest'anno, qualcuno riuscirà a copiare e verrà ammesso all'orale senza merito.

 

Approfondimenti sull'Esame di Avvocato